Streat food che passione

Visitando la nostra splendida penisola si possono fare degli splendidi incontri culinari direttamente in strada. Adatti anche ai palati più delicati ed esigenti, i chioschi sono apprezzati e ricercati per assaporare le tradizioni culinarie locali. In alcune località sono addirittura dei veri e propri punti di riferimento per gli amanti del cibo di strada.

Qui ne evidenziamo alcuni fra i migliori d’Italia, dei veri e propri punti di produzione e consumo del cibo di strada, buono, sano e di alta qualità.

In Emilia Romagna, regno indiscusso dei chioschi e garanzia di alta qualità della gastronomia locale, si “sfornando” prodotti eccellenti e rinomati come la piadina romagnola, regina ovviamente di tutti i chioschi, e presente in ogni street food.

lifestyle, fashion, dreams, lifestylefashiondreams, chiosco, piadina

Non è certo da meno il capoluogo partenopeo, dove nella bellissima Napoli, i chioschi sono una tradizione con origini risalenti al 1938, quando fu aperta nel quartiere Vomero, la “Friggitoria Vomero”. Questo chiosco è in attività da quasi ottant’anni e la storica friggitoria è rinomata da napoletani e non, per le zeppole e pizze fritte, per le crocché, per i gustosi arancini, per la classica mozzarella in carrozza e per le eccellenti verdure in pastella.

Nella provincia dell’Aquila, esattamente a Luco dei Marsi, si trova il chiosco “Venditti Porchetta Campione d’Italia” dove si fondono, in un connubio perfetto, la selezione delle migliori materie prime all’utilizzo di innovative tecniche di cottura. Qui per ben due anni, la cura e la passione con la quale è gestito questo chiosco, gli è valso il titolo di “Porchetta Campione d’Italia”.

Ritornando un po’ piu a nord, per l’esattezza a Cervia, si trova il chiosco “Piadina al Parco”, che è il più originale della zona e che propone un’ottima “Piadina Cracker”, realizzata da una sfoglia di piadina croccante insaporita con sale grosso di Cervia e rosmarino. Un altro po più a nord si trova la zona balneare di Milano Marittima, dove il “the best” è il “Chiosco delle Streghe”, il quale deve la sua fama sopratutto all’alta digeribilità dell’impasto utilizzato, che rende i suoi prodotti altamente digeribili.

lifestyle, fashion, dreams, lifestylefashiondreams, chiosco

Altro chiosco dove fermarsi se si è a Padova: è La Folperia di Max e Barbara”. Rinomata per le sue specialità a base di pesce, da circa 40 anni sfama turisti e veneti a suon di moscardini non eviscerati, lessati in acqua, conditi con sale e alloro e serviti con salsa al prezzemolo, olio, pepe e succo di limone.

A Milano invece, il “top” del cibo di strada è il chiosco-mobile Bello & Buono”, una ape car adattata a friggitoria mobile. Qui si possono gustare i prodotti tipici della tradizione mediterranea e campana, che va dai “panuozzi” ripieni con salsiccia e friarielli, ai tipici “cuoppi” napoletani di fritture.

Se si vuole invece assaggiare i panini più “ingegnosi” d’Italia, dobbiamo spostarsi a Parma, al chiosco Pepen, che serve un meraviglioso Spaccaballe”, il “Panino n°1” e la “Carciofa”; quest’ultima è una tradizionale torta rustica ripiena di carciofi, con ricotta, uova e parmigiano.

Infine nella splendida città di Firenze, culla del rinascimento, si possono assaporare tradizioni locali presso l’antico “Amici di Ponte Vecchio, una vera e propria istituzione del capoluogo toscano, dove il gestore è stato addirittura ribattezzato dai fiorentini “Giotto dei Covaccini”, grazie ai suoi squisiti covaccini, cioè delle tipiche schiacciate toscane che si possono farcire con i vari prodotti selezionati personalmente dal gestore, anche se la classica è senza dubbio quella alla salsiccia.

You may also like

Toscano o cubano ?

Noi preferiamo il toscano….ecco la storia di...

haiku

sulla spiaggia di sabbia, impronte: lungo è il gi...

Gioielli con amore

  Se la felicità, come diceva Democrito no...

Leave A Comment

Lascia una risposta

Latest Posts

Toscano o cubano ?

Noi preferiamo il toscano….ecco la storia di...

haiku

sulla spiaggia di sabbia, impronte: lungo è il gi...

Gioielli con amore

  Se la felicità, come diceva Democrito no...

latest tweets